Risparmiare a tavola e nei Ristoranti di Rimini: un miraggio?

Mangiar bene e risparmiare nei ristoranti di Rimini

Tempo di crisi, tempo di risparmio. Anche a tavola, dove si concentrano gli acquisti primari e dove si condividono gioie e dolori della vita famigliare. Io da brava “economa domestica”, ho messo insieme 4 idee per risparmiare a tavola senza rinunciare al gusto… e a qualche risata!
E figuriamoci se potevo farvi mancare qualche suggerimento per mangiare a poco prezzo anche al ristorante: su  https://www.tippest.it/ristoranti-rimini ad esempio, trovate una carrellata di offerte interessanti relative alla zona di Rimini e dintorni.

1) Chi fa da sè fa per …
Non occorre essere geni per capire che facendo da sé si risparmia. Ma cosa si può fare quando si ha poco tempo per stare ai fornelli (e poca esperienza in cucina, aggiungerei)? Per pranzo optate per le tagliatelle al posto della pasta. Due uova, una manciata di farina e un pizzico di sale è tutto quello che vi occorre per impastare una sfoglia che basterà a servire due porzioni di tagliatelle, da condire generosamente con sugo al pomodoro fresco. Anche una poco esperta come me in mezz’ora riesce a portare a termine l’impresa.
Per cena, invece, da brava romagnola, vi suggerisco di sostituire il pane con la piadina: bastano farina, acqua e un goccio di olio. Niente male vero? Se poi la accompagnate a un piatto di verdura mista e un po’ di formaggio il palato godrà … con pochi euro!

2) Caccia all’offerta

Chi non ha mai sfogliato i volantini del supermercato che quei bravi omini in biccicletta depositano sempre rigorosamente in duplice copia nella cassetta delle lettere? Bene, invece di cestinarli (come lo ammetto facevo io fino a poco tempo fa), cominciate a sfogliarli e a confrontarli tra loro. Scoprirete ad esempio che se nel supermercato A l’olio extravergine di oliva è scontato del 30%, nel supermercato B il tonno della vostra marca preferita è in offerta al 50%. A questo punto organizzate la vostra spesa a tappe: nel giro di un paio di ore, con una lista mirata e un modus operandi rigoroso in stile “soldato Jane” potreste riuscire a “saccheggiare” tre supermercati nel raggio di 5 km con risultati a dir poco stupefacenti!

3) Partner a casa durante la spesa

Non che non sia piacevole avere la dolce metà al fianco mentre scorrazzate allegramente tra le corsie del supermercato, ma diciamocelo: il partner (maschile nella fattispecie) porta con sè uno sciame di controindicazioni che potremmo banalmente riassumere così:
il maschio tipo non ha pazienza di aspettare che voi guardiate tutti i prodotti, dividiate il costo per i grammi contenuti nella confezione, mettiate in riga i numeri per simpatiche equivalenze, sottraiate l’ammontare dello sconto e poi eleggiate con rullo di tamburi il fortunato vincitore di un passaggio nel carrello.
lo stesso maschio butta nel carrello alla rinfusa tutto ciò che “gli fa voglia” e nel tempo in cui avete risolto la prima equivalenza ha già riempito due carrelli.
Le conseguenze? Spreco di denaro e un compagno obeso. Meglio lasciarlo a casa.

Ristoranti di Rimini su Tippest.it4) Cena al ristorante con lo sconto

E’ vero dobbiamo risparmiare, ma chi rinuncerebbe a una cena fuori ogni tanto per rilassarsi in compagnia? Nessuno, le statistiche parlano chiaro: gli italiano non rinunciano al ristorante nemmeno in tempi di crisi. Perché dovrei fare eccezione proprio io? Allora, vi consiglio di approfittare delle offerte nei ristoranti di Rimini che trovate su Tippest.it: vedrete ottimi sconti sui ristoranti della zona, sia di carne sia di pesce.
Neanche a dirlo, il maschio di cui sopra, mangiatore accanito sotto le mentite spoglie del risparmiatore doc, gradirà assai l’idea!

Avete altri suggerimenti?

Lascia un commento

Romina Balducci

Redattrice per Info Alberghi srl

No comments

Add yours