Rimini museo degli sguardi

Il Museo degli Sguardi e l’arte degli Altri a Rimini

Uno sguardo, cento sguardi, infiniti mondi dove esistono infiniti “altri”. Al Museo degli Sguardi di Rimini incontrare le culture dell’Africa, dell’Oceania e dell’America precolombiana è un viaggio nella storia dell’uomo, un viaggio etnologico, archeologico e di suggestioni meticce.

Si tratta di uno dei principali musei italiani dedicati al tema, unico nella sua denominazione specifica e realtà di valore per l’intento che si pone, ovvero quello di avvicinare il pubblico ad una riflessione sulla nostra relazione con l’arte degli altri nei diversi aspetti che essa assume al nostro sguardo.

La sede del museo è la Villa Alvarado attigua al Santuario di S. Maria delle Grazie sul colle di Covignano, costruita nel 1721 da Giovanni Antonio de Alvarado Segretario per l’Italia dell’imperatore Carlo VI di Spagna, restaurata dal Comune di Rimini per accogliere più di 7mila opere che costituiscono oggi tutto il patrimonio del museo.

Già dal 1928 la villa custodiva oggetti e cimeli raccolti dai Frati Francescani durante le loro missioni e ad oggi raccoglie pregevoli oggetti e opere etnografiche ed archeologiche provenienti da Africa, Asia ed Oceania tra cui una prestigiosa collezione archeologica Precolombiana costituita da manufatti realizzati da culture e civiltà disseminate nel territorio americano prima dell’arrivo dei conquistadores spagnoli nel XVI secolo.

Il museo propone un approccio originale, fatto di sguardi così scanditi: lo sguardo meravigliato (nella camera delle meraviglie), lo sguardo scientifico, lo sguardo del collezionista, lo sguardo dell’esteta. Tra maschere, abiti, oggetti curiosi, piccoli capolavori, sculture ed opere evocative si viaggia attraverso l’uomo e il suo cammino nella storia e si sollevano suggestioni ed emozioni derivate dall’incontro con le culture “altre”.

Tra i servizi aggiuntivi che offre il museo è a disposizione nel suo portale la Banca Dati TAP sull’arte etnica, un portale informativo su prezzi e caratteristiche dei beni d’arte etnica.

Il Museo degli Sguardi è aperto tutto l’anno ed è possibile visitarlo dal martedi al venerdi su richiesta, sabato, domenica e festivi dalle 15.30 alle 19.30, mercoledi dalle 9 alle 13.

Per prenotare una visita tel.0541.704421-26 in orario d’ufficio dal lunedì al venerdì

L’ingresso è gratuito per la visita alle sole mostre in corso, per visitare le collezioni il costo è 3€, ridotto 2€

Il museo si raggiunge anche in autobus con la linea numero 15 direzione Covignano.

Lascia un commento

Valentina

Appassionata di scrittura e racconti di viaggio, riminese d'adozione, si occupa di SEO e copywriting.

No comments

Add yours