Riccione Xmas 2012: un marea rossa invade la città. È la rivincita dei Babbi Natale!

Riccione Xmas 2012

Comincia il conto alla rovescia per il Natale e Riccione comincia a fare i conti con i suoi Babbi Natale. Anche quest’anno si terrà Riccione Xmas 2012, ossia la marcia cittadina dei Babbi Natale, che ogni anno prova a vincere la palma d’oro del Guinness dei Primati per il maggior numero di casacche rosse presenti in strada, in un unico posto, in un unico momento.

Per adesso il sogno non si è realizzato ma non è detto che quest’anno, con l’impregno di tutti, non si riesca a finire negli annali della storia!

Un momento dietro al quale si nasconde anche un gesto di solidarietà. Da 4 anni, infatti,  (da quando la manifestazione è in piedi) la vendita delle giubbe rosse e delle barbe bianche viene devoluta (tolte le spese di gestione dell’evento) in beneficienza e anche quest’anno sarà così. Quest’anno a beneficiare degli incassi saranno le parrocchie della città e la Consulta della solidarietà. “La carica dei Babbi Natale” in programma il 23 dicembre, avrà dunque l’obiettivo di raccogliere fondi che, con la collaborazione degli alimentaristi riccionesi, verranno tradotti in buoni spesa.

La marea rossa si riverserà nei viali tra le vetrine illuminate e i negozi aperti. Com’è ormai tradizione RiccioneXmas, anche quest’anno metterà in vendita i costumi di Babbo Natale con pettorina a 15 euro.

Chi vuole riutilizzare il vecchio abito (ai bimbi in tre anni ne sono stati regalati 3.500) potrà limitarsi all’acquisto della pettorina, in vendita a 5 euro. Il comitato, che attende circa 4.000 Babbi Natale, fa appello alla sensibilità dei singoli partecipanti. L’anno scorso, infatti, i paganti non sono stati neppure la metà degli aderenti. Oltre duemila persone, infatti, si sono aggregate al corteo, senza sborsare un euro. Per la carica dei 4.000 verranno allestiti vari punti di ristoro e di spettacolo.

Lascia un commento

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

No comments

Add yours