Tutti “naturalmente” al mare nella “Spiaggia delle tamerici” di Valverde!

Spiaggia delle tamerici a Valverde di Cesenatico

Spogliatoi, sedie, tavoli in legno e persino alberi a forma di ombrellone. Tutto ricoperto di verde. Non è la jungla di Tarzan e non è neanche un luogo abbandonato in cui la natura ha preso il sopravvento sui manufatti dell’uomo. Questo fantomatico posto di cui stiamo parlando è assolutamente reale e si trova a Valverde di Cesenatico nella zona tra il bagno Eden e il bagno Maeba.

La “spiaggia delle tamerici”. È così che hanno ribattezzato il primo esempio di arenile rinaturalizzato in Italia, perché sono proprio queste umili piante della macchia mediterranea a disegnarne lo scenario attraverso arbusti e cespugli.
Si tratta di una vera e propria oasi di benessere in cui natura, ombra e ossigeno si fondono con l’atmosfera del mare. Un progetto nuovo e virtuoso che sfida gli stabilimenti superaccessoriati prendendo spunto dal passato, quando il litorale era ancora incontaminato dalla presenza dell’uomo e la spiaggia era libera.

L’installazione, fatta ad opera di Angelo Grassi, opta per un diverso modo di vivere il mare attraverso una realtà a bassissimo impatto antropico e ambientale. Il progetto è infatti stato portato avanti con l’utilizzo di materiali rispettosi dell’ambiente e la sua struttura è in perfetta armonia con il patrimonio naturale e paesaggistico del luogo.

La “spiaggia vegetale” è la soluzione ideale per chi crede nel benessere apportato dalla natura. Qui tra l’altro ci si può rilassare senza incidere sul portafogli: nonostante la struttura sia attrezzata e dotata di comfort come docce, cabine, servizi e campi da gioco, si tratta infatti di una spiaggia libera.

 

Lascia un commento

Simona Brunazzi

Giornalista professionista di Ravenna con la passione per la danza, la televisione e gli eventi del territorio.

No comments

Add yours