viaggi musica bambini

Musica in viaggio per i bambini, i consigli di #viaggiaconbimbi

mangia dischi bambiniQuando ero piccola avevo un amico inseparabile: il mangiadischi arancione. Lo portavo sempre con me, come una borsetta, e appena potevo mi sedevo e sfoderavo i miei piccoli dischi con le mie canzoni preferite. Credo di aver ascoltato fino a consumarlo il disco di Pippi Calzelunghe: forse non era il massimo per i grandi intorno a me, ma si trattava di uno dei miei passatempi preferiti.

La musica, è risaputo, ha effetti benefici e spesso inaspettati sulle persone e sul loro umore, e ancor di più sui bimbi. Si dice, infatti, che i bambini cantino ancora prima di parlare e ballino ancora prima di camminare perché la musicalità è una dote innata in ciascuno di noi, e già nel pancione si comincia ad ascoltare e ad avere effetti positivi e rilassanti dai suoni dolci della musica.

I tempi sono cambiati e, anche se non si usano più i mangiadischi come quando ero bambina, la musica non ha perso il suo potere benefico, come gioco, come distrazione, come momento distensivo per divertirsi o rilassarsi, a seconda dei casi.

consigli musica bambini

Guarda il post su Facebook

Questo ci viene in aiuto quando siamo in viaggio: ascoltare la musica è sempre piacevole, e ciò vale non solo per il bambino che è in noi, ma anche per i piccoli viaggiatori che condividono con noi la strada.

Ascoltare la musica o un racconto, cantare in compagnia,  fa passare meglio il tempo, scaccia la noia e distrae quando la stanchezza comincia a farsi sentire e il capriccio è pronto in agguato. Per questo meglio avere sempre a portata di mano un piccolo set pronto all’uso con canzoncine, ninne nanne e racconti.

La nostra amica blogger 100per100mamma ci consiglia per la rubrica #viaggiaconbimbi di preparare una compilation con le canzoni preferite e sul sito consigliato se ne trovano davvero tante: si possono scaricare gli mp3 gratuitamente per metterli su un cd o su un lettore da tenere in macchina, così da avere una buona copertura per i viaggi lunghi…altro che mangiadischi!

Un’altra soluzione interessante sono gli audiolibri, da ascoltare in auto o in qualsiasi altro momento di relax nel viaggio. Sul blog tissy.it trovate un ottima raccolta di case editrici e collane dedicate agli audiolibri e alle fiabe per bambini, in formato mp3.

La novità dell’estate 2013 è inoltre che sulla spiaggia di Cervia si potrà usufruire non solo del wifi gratuito, ma anche di una speciale convenzione con i bagnini per avere molti di questi audiolibri gratuitamente!

Se il vostro viaggio vi porta in Riviera Romagnola, ci sono infatti varie iniziative dedicate all’ascolto e alla musica per i più piccoli, segno che è davvero un elemento importante nella crescita e nel divertimento dei bambini, anche in vacanza!

Tra queste segnalo anche le coccole musicali di Cullaby, iniziativa sulla spiaggia di Marina di Ravenna dove viene trasmesso uno speciale programma radio con canzoncine e filastrocche per piccoli ascoltatori da 0 a 36 mesi.

Per conoscere altri consigli per viaggiare con i bambini e condividere i tuoi segui gli hashtag #viaggiaconbimbi e #mammaconsiglia!
Per saperne di più leggi l’articolo di presentazione della campagna qui.

Lascia un commento

comments

Tags bambini

Valentina

Appassionata di scrittura e racconti di viaggio, riminese d'adozione, si occupa di SEO e copywriting.

No comments

Add yours