Le castagne di Montefiore Conca… un patrimonio tutto da gustare!

Le castagne di Montefiore Conca

A Montefiore Conca c’è un lungo viale che conduce sino al centro del paese, costeggiato di ippocastani. Ogni anno a fine settembre il panorama si colora di giallo e rosso e le strade si ricoprono di foglie e ricci aperti.

Le castagne di Montefiore Conca sono diverse rispetto a quelle della Toscana, o del Lazio (zone da cui solitamente vengono importate castagne e marroni venduti a Rimini e provincia, soprattutto Marradi, la capitale dei marroni, da cui ogni anno partiva un treno a vapore da Rimini – (ma quest’anno purtroppo no). Sono più dolci rispetto a quelle dei vicini, grazie al clima mite della Valconca.

Questa è una delle sagre di Ottobre in Riviera tra le più amate. Per tre domeniche di ottobre (14, 21, 28), Montefiore, con il suo imponente castello – quasi un grattacielo medievale, come è stato una volta definito – apre le porte non solo agli amanti dell’arte e dell’architettura medievale ma anche e soprattutto ai golosi, che potranno godere dei frutti e dei prodotti del sottobosco autunnale e anche del grandioso panorama che si può godere della vallata sino a Rimini da una delle più alte colline della Valconca.

Durante le tre domeniche della festa si potranno mangiare le caldarroste di Montefiore, insieme a tante altre prelibatezze. Oltre a fare scorta per l’inverno sia di castagne che di altri prodotti autunnali. Un momento aperto a tutta la famiglia con appuntamenti ad ingresso gratuito rivolti ai bambini e il classico e caratteristico mercatino dell’artigianato.

 

Per Informazioni

comune.montefiore-conca.rn.it

 

 

Lascia un commento

comments

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

No comments

Add yours