La tela stampata romagnola… la tradizione diventa di moda!

Tela stampata romagnola

La tradizione romagnola non è fatta solo di cibo e buon vino ma anche di artigianato. Sul trono – sicuramente – ci si siede la tela stampata romagnola. Un tipo di stoffa, stampata, molto diffusa agli inizi del ‘900 e in seguito caduta in disuso. Oggi la ritroviamo in molti negozi lussuosi di città estere ed italiane, molto apprezzate e acquistate, considerate la “tradizione tessile” dei nostri luoghi.

Ma perché queste tele stampate hanno così successo?

Forse perché ancora si usano le tecniche antiche per realizzarle, tecniche che risalgono alla fine del ‘700 e che prevedevano l’uso degli stampi di legno di pero e i colori naturali ottenuti dalla ruggine; mentre per le tele si ricorreva alla canapa coltivata “in casa” e tessuta a casa con dei telai casalinghi, appunto.

I metodi tradizionali vengono ancora utilizzati a scapito – a volte – di prezzi di vendita al dettaglio che potrebbero sembrare un po’ troppo alti, ma che valgono il lavoro artigianale.

Perché allora non utilizzare tecniche più innovative che abbassino i prezzi al dettaglio? Semplice, perché il metodo tradizionale della stampa a mano è tutelato dall’Associazione Stampatori Tele Romagnole.

Uno dei laboratori artigianali più conosciuto e più operoso ha sede a Gambettola. Sorto nel 1826 questo laboratorio tessile tramanda da 5 generazioni il suo sapere regalando tessuti d’altri tempi. Si Tratta della stamperia della famiglia Pascucci che si muove tra tradizione e innovazione, con la possibilità di fare shopping on line.

Anche Santa Sofia, Cesenatico, Castrocaro e Forlì contano su una vivace produzione artigianale di stamperie tradizionali.

 

La tradizione tessile romagnola - mostra a RiccioneRiccione mostra la tradizione

Sino al 21 ottobre La tradizione tessile romagnola e i disegni moderni, al Palazzo del Turismo la mostra di ricami fatti a mano realizzati dalle allieve dei corsi tenuti da Talea Officina Tessile di Riccione e in altri paesi di tutta la provincia.

La mostra di quest’anno gira intorno a Gianfranco Zavalloni, artista locale noto per il suo stile moderno e innovativo. La mostra – che è stata inaugurata domenica 14 – sarà occasione per mostrare anche i disegni dell’artista.

 

 

Lascia un commento

comments

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

No comments

Add yours