Le mostre del Festival Francescano di Rimini 2013

Le mostre del Festival Francescano di Rimini 2013… al centro del viaggio

Le mostre del Festival Francescano di Rimini 2013

Le mostre del Festival Francescano di Rimini 2013, a Castel Sismondo dal 24 settembre

Il Festival Francescano è alle porte. A Rimini (per il secondo anno consecutivo) dal 27 al 29 settembre si daranno appuntamento i francescani italiani per incontri culturali, presentazioni di libri, spettacoli, concerti (attesissimo il concerto di Francesco De Gregori) e soprattutto mostre.
Sì perché Francesco – il patrono d’Italia – è forse uno dei soggetti religiosi più rappresentati, più dipinti del panorama artistico italiano ed europeo. In particolare il tema del viaggio (leit motiv di questa edizione del Festival) sarà presente in numerose mostre a tema, un viaggio che è anche viaggio nel tempo, tra gli artisti, da Guercino a Burri.

Eccole, le mostre del Festival Francescano di Rimini 2013. La location è quella di  Castel Sismondo.

Il primo viaggio ad essere rappresentato è quello della fuga dei popoli dall’Egitto. Antonio Galli (lo Spadarino), Ippolito Scarsella e fra Semplice da Verona (cappuccino) saranno in mostra con le loro fughe. Stili diversi che raccontano “passaggi” intimistici o più reali a seconda del pennello.

Sant’Antonio di Padova assoluto protagonista con una tela del 1659. Si tratta di un quadro del Guercino custodito nel Museo della Città ma custodito nella chiesa di san Francesco di Paola. È il Sant’Antonio di Padova con bambino.

Il pellegrinaggio di Santiago di Compostela è uno dei viaggi più “moderni” trattati dalla chiesa. Di anno in anno cresce il numero dei pellegrini che affrontano questo viaggio che è anche un’esperienza di vita prima che essere esperienza religiosa. Ma questo è un cammino che fonda le sue radici nel passato, lo stesso San Francesco passò dalla Galizia. In questa esposizione saranno presenti anche tele relative al locale Beato Amato Ronconi.

Gioacchino da Montetiffi sarà il protagonista di un’altra installazione. In questo caso si tratta di immagini fotografiche tratte dall’archivio fotografico della Provincia dei Frati Minori Cappuccini dell’Emilia-Romagna.

L’arte moderna in 16 opere, questo è un viaggio molto particolare. Un viaggio nel mondo del colore dei pittori contemporanei. L’Espressionismo astratto di Georges Mathieu e ancora Tancredi Parmeggiani e tanti altri.

Le esposizioni verranno inaugurate il 24 settembre (martedì) alle 11.00 e rimarranno allestite sino al 9 novenbre.

Informazioni
Orari:
27-28 settembre dalle 9 alle 22
29 settembre dalle 9 alle 19
1 ottobre -3 novembre dalle 16 alle 20 (chiuso il lunedì).

Ingresso gratuito
334.2609797

Inoltre vi ricordiamo che se siete a Rimini per il Festival Francescano non potete perdere il tour francescano della diocesi di Rimini

 

 

Lascia un commento

comments

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

No comments

Add yours