“Gli angeli della pietà” a Rimini

Cristo morto con 4 angeli di Giovanni BelliniProsegue fino al 4 novembre ai Musei Comunali di Rimini la mostra “Gli angeli della Pietà” promossa dal Comune di Rimini e dalla Fondazione Meeting per l’amicizia dei popoli. Protagoniste le opere della pittura veneziana del Quattrocento in rapporto al “Cristo morto con quattro angeli” di Giovanni Bellini, l’opera maggiore contenuta nel Museo e provieniente dall’oratorio di Sant’Antonio.

Fulcro della mostra, inaugurata il 19 agosto 2012 in occasione dell’apertura del Meeting, è proprio il confronto tra la tavola di Bellini e altre opere del Quattrocento: il Cristo e angeli di Marco Zoppo (dal Museo civico di Pesaro), il rilievo quattrocentesco in cartapesta attribuito al Bellani (dal Museo di Faenza) e la tavola di Francesco Francia (dalla Pinacoteca di Bologna).

In mostra anche la medaglia di Matteo de’ Pasti con il “Cristo” di profilo da una parte e il “Cristo morto sostenuto da due angeli e la croce” dall’altra, di cui esiste un modello in una cappella del Tempio Malatestiano e la “Testa di San Giovanni Battista” riferita a Marco Zoppo ma da alcuni attribuita a Bellini e proveniente dai Musei Civici di Pesaro.

Il “Cristo morto con quattro angeli” è un’opera molto importante, perchè al di là dell’innegabile valore estetico, possiede alcune particolarità che lo discostano dall’immagine tradizionale della Passione di Cristo attorniato dagli angeli. Gli angeli, infatti, non piangono ma hanno espressioni tra lo stupore e la contemplazione per cui alcuni interpretano la scena come una Pietà connessa all’Eucarestia, altri come la preparzione per la Resurrezione.

Altri ancora riconducono l’opera all’umanesimo cristiano orientale proprio per quell’incredulità e quello stupore che affiora sui volti degli angeli.

Orari:
martedi- sabato: 8.30-13.00 e 16.00-19.00
domenica e festivi: 10-12.30 e 15-19
lunedi non festivi: chiuso

Lascia un commento

comments

Romina Balducci

Redattrice per Info Alberghi srl

No comments

Add yours