Fai un salto al cinema, Rimini discute di autismo

Fai un salto al cinema, Rimini riflette sull’Autismo

Fai un salto al cinema, Rimini discute di autismo

Fai un salto al cinema, Rimini discute di autismo con la proiezione di un film e un documentario

Fai un salto al cinema… questo il nome della serata riminese organizzata per discutere e ricordare l’autismo. Ad organizzare la serata l’associazione Rimini Autismo Onlus, l’11 novembre alle 21.00 al Settebello, storico cinema riminese (via Roma 70). Ingresso gratuito, tutti in fila per guardare Pulce non c’è, il film del 2012 girato da Giuseppe Bonito e tratto dal romanzo (omonimo) di Gaia Rayneri.

Ad aprire la serata La Sfida, un documentario girato da Gianni Minelli, che racconta la vicenda di 9 ragazzi autistici che hanno partecipato a Tender to Nave Italia, un progetto che prevedeva un viaggio di 5 giorni, in barca, da Livorno a La Spezia.

Ma torniamo a Pulce non c’è. Il film vuole essere un modo per riflettere sulla tematica dell’autismo e sul modo in cui le famiglie coinvolte affrontano questa situazione. Protagonista è Pulce, una ragazzina che non parla ma che i genitori non vogliono escludere dalla vita familiare. Da questa parte del “vetro” di Pulce ci sono la mamma, Anita e il papà Gualtiero. Anita parla con Pulce attraverso le immagini mentre Gualtiero di preoccupa di preparare ricette che nascondono delle favole da raccontare alla figlia. Ma non tutto procede per il meglio. Pulce, infatti, un giorno viene allontanata dalla sua casa e dalla sua famiglia. Il padre viene accusato di “violenza” e si apre così – dentro il film – tutta la diatriba tra istituzioni e famiglie con esperienze personali e legami affettivi in campo. Un interessante documento che apre su storie troppo spesso poco note ma più diffuse di quel che si pensi.

Per ulteriori informazioni
Rimini Autismo Onlus
347.355 3127

Lascia un commento

comments

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

No comments

Add yours