Fiera wellness Rimini

Tutta questione di…Wellness

Domani apre i battenti RiminiWellness, la fiera più importante d’Italia per i drogati di palestra. In particolare per i frequentatori di quei corsi dal nome mistico che si vedono popolati da cinquantenni in gazoia [romagnolo per euforici] mentre si sollevano i pesi in sala. Corsi che ti chiedi sempre cosa abbiano di speciale, che ti riproponi un giorno di provare, ma che alla fine non sperimenti mai perché guai saltare un solo gruppo muscolare della scheda di allenamento. Giunta alla sua 9° edizione, la fiera dei palestrati non stanca di attirare frotte di visitatori, la maggior parte dei quali convinti di dimagrire al solo guardare gli altri faticare.

A leggere il programma delle giornate sembra che la moda nel fitness, così come già accaduto per la cucina, punti sempre più sul concetto di fusion. È un po’ di tempo infatti che, vuoi per la globalizzazione – o per semplice mancanza di inventiva? –, si buttano insieme cose a caso dando loro un nome figo, magari promosse dalla pop star di turno, ed ecco servita la tendenza svuota-tasche dell’anno.

Direttamente dal paese del pollo alle mandorle arriva il Tai Ji, una sorta di danza meditativa che, fondendosi con il tennis, dà luogo al Tai-Ji-Bailong-Ball, che una volta scoperto come pronunciare permette già di bruciare dalle 40 alle 45 kilocalorie. Poi c’è ATS (che detta così sembra il nome di una compagnia assicurativa), un vero e proprio crogiolo di folklori: danza orientale mescolata a quella indiana, nordafricana, al flamenco e ai balli gipsy dell’est Europa… Dopo l’ultimo passo non sai più chi sei. Tribal Fusion Bellydance (già il fatto che il nome cominci con “tribal” fa figo) ha l’ambizioso obiettivo di fondere insieme danza del ventre e hip-hop. Auguri!

Ma dopotutto quale luogo migliore se non la Riviera riminese per fare un po’ di esercizi rilassanti prima di sfogarsi al MonAmour o qualche seduta di dimagrimento dopo una piada farcita del Bar Ilde? Per l’occasione, dimagriranno anche i prezzi del treno: Italo offre uno sconto del 15% a chi fa tappa alla stazione di Rimini Fiera dal 30 maggio al 2 giugno (Butta via!). Rimini-Wellness, poi, esce dai padiglioni fieristici per diffondersi sulla costa con eventi fuori salone. Per gli appassionati di go-kart è aperta la la pista di Miramare con uno sconto del 30% ai visitatori. Gli amanti delle notti brave possono sballarsi a prezzi privilegiati nelle serate di venerdì, sabato e domenica rispettivamente alla Villa delle Rose, Coconuts e Lido di San Giuliano.

Un ultimo evento degno di nota è “Let’s move for a better world” con cui Technogym metterà a disposizione i propri macchinari durante l’esposizione. L’esercizio fisico di tutti i partecipanti sarà convertito in punti segnati da un display contatore, i quali verranno tradotti in progetti benefici riguardo a scuola e sport.

Lascia un commento

comments

Mirco Paganelli

Giornalista freelance

No comments

Add yours