notte rosa 2014

Notte Rosa, meglio senza addominali

“Potevano anche metterlo però un ragazzo con degli addominali scolpiti nella locandina della Notte Rosa invece di quel tipo flaccido!”. Questo ho sentito dire qualche sera prima del Capodanno dell’estate di fronte a un manifesto che lo pubblicizzava sul Lungomare di Rimini. Che messaggio avranno voluto mandare gli organizzatori scegliendo quel soggetto? Perché un ragazzo dalla pancia senza infamia e senza lode? Farà forse parte delle ormai retoriche campagne pubblicitarie contro le modelle pre-anoressiche e i modelli super-fisicati che a stento lasciano il segno, quando tutto rimane come prima? O sarà un modo per dire, non ci interessa come sei, molle o panciuto sei il benvenuto… che fa anche rima? Può darsi. Ma secondo me quel manifesto racconta anche qualcosa di più della Riviera riminese (e quando dico riviera riminese intendo nondimeno il suo entroterra che contribuisce ad arricchirla culturalmente e che condivide la stessa indole).

La Riviera di Rimini è una riviera senza addominali, ma piena di sostanza. A noi piace così: niente integratori di proteine o anabolizzanti. Solo sudore vero, abituati ciascuno a tirare avanti il proprio carretto: il bagnino che incastra le piastrelle nella sabbia in primavera, la piadinara che finisce di preparare l’impasto per il giorno dopo alle 2 di notte, i pescatori che tornano all’alba col carico di pesce azzurro… giusto per fare una carrellata dei mestieri più tradizionali. Ma anche per quelli 2.0 la storia non cambia: atteggiamento low profile (o laid back, per imparare un po’ di anglicismi) e obiettivi concreti volti all’emozione, sono la farina e il sale con cui sono impastati i romagnoli. E se si ficcano in testa di esaltare gli ospiti con una festa o un semplice primo di tagliatella, state pur certi che, mentre ne godrete, penserete già al bis!

Gli ospiti della Notte Rosa di quest’anno sono parecchio fighi, a partire dalla regina della prima serata, Elisa (4 luglio, ore 22 Piazzale Fellini a Rimini), anche se sono di parte essendo da sempre un suo fan sfegatato, tanto da averla aspettata fuori dai cancelli del 105 Stadium lo scorso marzo dopo che si è esibita nella data zero del suo tour “L’anima vola”. Che donna! Alcuni l’anno avvistata in quei giorni passeggiare la mattina in spiaggia con i bimbi… e ora una nuova data: non si starà mica affezionando troppo a questa Riviera senza addominali?

Lascia un commento

comments

Mirco Paganelli

Giornalista freelance

No comments

Add yours