Halloween all’Acquario di Cattolica. Se porti la zucca entri gratis!

Halloween all'Acquario di Cattolica

Si avvicina la ricorrenza di Halloween e l’Acquario di Cattolica si organizza per festeggiare in grande, all’insegna del divertimento e del risparmio. Ogni week end di ottobre, a partire da sabato 6 ottobre sino al 4 novembre il complesso dell’acquario di trasformerà in un set cinematografico tenebroso e pauroso… in linea con lo spirito della festa.

Ma questo sarà un mese anche all’insegna della convenienza con i bambini che potranno entrare gratis se si presentano alle casse dell’Acquario con una zucca (se accompagnati da un adulto che paga il biglietto interamente).

Si tratta di veri e propri labirinti dell’horror, che si possono animare con delle creature spaventose e inquietanti passo dopo passo. Fantasmi, mostri, vampiri e streghe arriveranno direttamente dalla Festa delle Streghe che tutti gli anni a San Giovanni in Marignano (nei pressi di Cattolica) mette in scena una grande manifestazione dedicata alle vecchine sulle scope… e non solo. Dall’esperienza di San Giovanni in Marignano arrivano le scenografie originali e gli allestimenti dal gusto horror.

Tutti i bambini potranno entrare gratis se si vestiranno da maghette e streghetti o con qualsiasi maschera che faccia letteralmente paura.

Zucche e fantasmi in un acquario? Quale sarà il risultato? Di certo nuovo e suggestivo. Vi immaginate di vedere nello stesso posto degli squali toro, dei piranha, delle murene … fantasmi, scope volanti e mostri paurosi? Un gran bel risultato.

Un’esperienza da fare, con tutta la famiglia. Un modo per divertirsi risparmiando un po’.

(La promozione non è cumulabile con altre scontistiche)

per ulteriori informazioni visita il sito acquariodicattolica.it

 

zucca_halloweenUn po’ di storia…

D’importazione statunitense e canadese, Halloween è una festa che si celebra il 31 ottobre. Anche il Messico si distingue per la celebrazione di questa notte horror e negli ultimi anni – complice la globalizzazione culturale – anche l’Europa (Italia compresa) si sono fatte conquistare da “dolcetto o scherzetto” la frase tipica che i bambini pronunciano in prossimità delle case che visitano e che in italiano si traduce in “Offri o soffri”. Ed è proprio per non soffrire che i padroni di casa offrono numerosi dolcetti ai bambini che bussano alle loro porte.

La notte del 31 ottobre si raccontano storie dell’orrore, si fanno scherzi, si allestiscono falò e si guardano film del terrore in compagnia…..

Buon halloween del terrore a tutti!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

comments

Angela De Rubeis

Giornalista, laureata in comunicazione e giornalismo. Si occupa di viaggi e culture altre, consigli più o meno utili e indicazioni "popolane". Redattrice per Info Alberghi srl.

1 comment

Add yours

Post a new comment